Potete notare dall’alto la bellezza di questo nostro paese, tra lago e scenari volti a mezzogiorno

 

  • Ogni paese o città ha la sua storia un nome e una derivazione.
  • A Pisogne, io gli dedico una poesia,
  • che racconta anche un filo di storia mia.
  • Leggendo e rileggendo della storia di Pisogne per questo nome
  • e  la sua derivazione
  • per il poeta da scoprire c’è ben poco.
  • Io ridendomi un po’ sopra,                      riesco a dire
  • zona pisognese.
  • E visto che da anni non gli vivo assai vicino,
  • di questa zona pisognese
  • non posso stargli lontano più di un mese.
  • Sono nato nel suo piccolo ospedale,
  • ai giorni nostri…        solo agli anziani…
  • rimasto ospitale.
  • La zona è vasta!
  • Da Toline,       al lago..      al lido..al piano ,    e poi su boschetta
  • e la Rovina!!!     Che...
  • A me! Sembrava… assai divina

immagine del lago sebino nel 1898 a pisogne grande mercato della valle

  • c è il versante soleggiato
  • sopra pieve renzo e presso ,da una parte sonvico e dall’altra grignaghe pontasio e siniga, ricordo il mio babbo…    da su in alto con lo sguardo lontano… ecco giù
  • il campo
  • del        Lazzaretto …
  • da secoli ormai benedetto
  • Poi,  la valle di Gratacasòlo,
  • eh  salendo lungo il torrente, tra boschi e plani
  • si va fino al Guglielmo,
  • che della zona è il monte più alto e più bello.
  • Pisogne e la sua amministrazione
  • dall’industria alla coltivazione,
  • e sui monti la piantagione
  • l mercato ogni settimana,

    ECCO LA ORMAI TRADDIZIONALE CIASPOLATA IN VAL PALOT

  • un dì,
  • sempre di venerdì.
  • Di questo mercato …tutti ne han parlato
  • fin dai nonni
  • dei nostri nonni
  • io!!          Ho ascoltato
  • e non me lo sono… scordato.
  • Partivano dai monti , tutti a piedi
  • anche  io … ci ho camminato,
  • e dopo ore fra mitici scenari
  • sono arrivato.  
  • Quel mercato …
  • anche oggi che son lontano, con il cuore il venerdì !

    questa è una suggestiva immagine di repertorio del 1918 quando gli abitanti pisognesi si incamminavano in quelle favomese passeggiate lungo sentieri e mulettiere visionando magnifiche vedute…

  • Vi ho passeggiato.
  • Ma in Agosto, nel periodo feriale,
  • è un piacere … tra quei banchetti curiosare.

  • ecco un mandriano nato e cresciuto in val palot

    ecco un mandriano nato e cresciuto in val palot

  • Dal piano, ai monti
  • Pisogne con i suoi mandriani….
  • formaggi e burro in gran quantità
  • e tutti dicono ….che bontà.
  • Pisogne alle sue feste…
  • quanta gente
  • non posso non ricordare niente,
  • qualcosa mi verrà in mente.
  • Di …Govine
  • la Madonnina
  • delle feste è la regina.
  • Settembre! con il fungo e la castagna
  • è una baldoria in pompa magna.
  • Insomma Pisogne , per ogni campanile
  • per le feste fan le file.
  • Ma perché !Dimenticare …un particolare,
  • nei pressi di di Passaboche,
  • c’è il rocolo di         Italo,
  • che con fisarmonica e focherello...
  • invita tutti, e se c’è un passante! Lo invita ad entrare , e gli fa sembrare ,
  • tutto                        …ancor più bello.
  • Pisogne
  • Pisogne Pisogne
  • lago,    piano, montagna,
  • parco Damioli nel centro della citta di Pisogne


  • mucche al pascolo negli scenari montani pisognesi ..noterete sullo sfondo la pista di sci dove in cima passaboche

  • io ci sono nato
  • e !!!…ne sono proprio innamorato.
  • Si dice che l’erba del vicinato è sempre più verde,
  • ma …per me che non sono   niente….
  • mi piace stare    ..tra
  • la mia gente….

veduta da sonvico anni 1980